Controcanto #3 Della gente che da consigli definitivi

Aggiornamento: feb 22

Di gente che da consigli definitivi su come affrontare la vita e le sfide quotidiane ce n'è già tanta. Sembra che tutti abbiano capito cosa fare per far sparire tutte le difficoltà che si possono incontrare: se non sei soddisfatto del tuo lavoro c'è chi ti spiega come trovare quello giusto per te, se il lavoro ti piace ma non ti senti valorizzato allora c'è' chi ti fa imparare a sviluppare il tuo potenziale, se non riesci a comunicare con gli altri niente paura, basta un corso di formazione e diventerai un influencer tanto sarai bravo a manipolare chi parla con te. Se non rendi abbastanza sul lavoro tranquillo, leggiti un paio di libri sulla lettura veloce e le tecniche di memorizzazione, fatti un paio di corsi e il tuo rendimento salirà. Se da solo non sai dove andare o cosa fare di nuovo nessun problema, un coach professionista svilupperà con te il tuo piano di crescita, ti seguirà nel trovare le giuste occasioni formative per sviluppare le abilità che ti mancano a seconda della richiesta del mercato, ti farà diventare esattamente ciò che chiede il mercato del lavoro. Non riesci a trovare un impiego? Le agenzie di lavoro interinale te lo troveranno e guadagneranno su tutto il tempo in cui tu scambierai i tuoi talenti inespressi mettendoti in contatto con aziende che cercano risorse a basso prezzo e senza troppe responsabilità di doversi tenere tutti quelli che arriveranno, però avrai un lavoro, potrai dirti anche tu un occupato a tutti gli effetti. Ti senti creativo e non riesci a esprimerti? No problem, è una questione di resilienza che ti spiegheranno essere la tua capacità di adattarsi alle condizioni ambientali in cui lavori! Riallinea le tue motivazioni alla vision aziendale, poniti obiettivi in linea con la mission, ricalca lo stile di chi vedi essere vincente vicino a te, trasforma te stesso e datti la forma che loro vogliono, solo così sarai resiliente, anche se ti abbatteranno ti risolleverai mostrando loro di poter essere ciò che ti chiedono di essere.

Ma tu, ti sei mai chiesto chi sei?

Ti sei mai posto il problema che se le condizioni di lavoro non sono all'altezza dell'essere umano solo l'essere umano che non accetta tali condizioni può trasformare le condizioni stesse? Ti sei mai dato la possibilità di immaginare come sarebbe lavorare se non comandassero sempre loro?

Hai mai avvertito dentro di tè il dolore che nasce dal tradire continuamente te stesso? Ti accorgi che dentro di tè il dolore c'è? Te lo presentano e giustificano con il "sacrificio necessario", con il "le cose stan così" con "lo stress" che tanto ce l'hanno tutti.

Sostituiscono l'essere umano con le sue naturali espansioni con una pessima copia distorta di esso: l'uomo di successo, il dirigente empowerizzato, l'amministratore delegato che impiega 16 ore di ogni sua giornata a rendere Smart la propria organizzazione "Lead by the way".

Dove sei? Dove vuoi andare?


Esci dal 4/4

Fai la valigia e parti

C'è un viaggio da scoprire (e ti puoi divertire)

[cit. Filippo Amazigh Maisano dalla canzone "Quattro Quarti"]